BLOGTOUR – Panorami d’Inchiostro: Prythian e le sue corti

6WkGjfbHtZnx

Quando leggiamo ci affezioniamo ai personaggi: alla loro storia, al loro carattere, al loro modo di essere..

Ma cosa sarebbe un libro senza le descrizioni?

Come faremmo ad immedesimarci nel libro se non sapessimo nulla riguardo al luogo dove la storia è ambientata?

Per questo ho deciso di partecipare a questo blogtour, per dare importanza ai paesaggi letterari di cui, troppo spesso, tendiamo a sottovalutare l’importanza.

Qui trovate tutte le tappe del blogtour e vi consiglio davvero di andare a leggere tutti i post delle blogger partecipanti all’evento perché sono davvero interessantissimi!

Io oggi vi parlo di… Prythian e le sue corti ovvero il meraviglioso mondo di “A Court of Thorns and Roses”!

 

tenor-3.gif

Sorpresi, vero?  * inserire sarcasmo qui *

77493_original

When nineteen-year-old huntress Feyre kills a wolf in the woods, a beast-like creature arrives to demand retribution for it. Dragged to a treacherous magical land she only knows about from legends, Feyre discovers that her captor is not an animal, but Tamlin–one of the lethal, immortal faeries who once ruled their world.

As she dwells on his estate, her feelings for Tamlin transform from icy hostility into a fiery passion that burns through every lie and warning she’s been told about the beautiful, dangerous world of the Fae. But an ancient, wicked shadow over the faerie lands is growing, and Feyre must find a way to stop it . . . or doom Tamlin–and his world–forever.

Come se su questo blog non parlassi abbastanza di questo libro vi ricordo che se volete saperne di più qui trovate la mia recensione.

Ma ora passiamo al vero argomento di questo post: PRYTHIAN!

ACOTAR-Map

Come potete vedere dalla mappa Prythian si trova nell’isola al centro della mappa (sì, so cosa state pensando: è uguale alla Gran Bretagna) che è divisa in due: da una parte Prythian, territorio dei Fae, e dall’altra la sottile lingua di terra appartenente agli umani.

La ragione di questa divisione risale a 500 anni prima dell’inizio delle vicende narrate in ACOTAR, quando, dopo una turbolenta e sanguinosa guerra tra Fae e umani, per sancire la tregua le due parti hanno deciso di costruire un muro per porre fine alle lotte.

Ma se volete sapere di più riguardo a questa guerra…

LEGGETE.

IL.

LIBRO.

e604b526b865400c4ab12a062b723875

Tornando a Prythian..

Prythian è diviso in 7 corti, ognuna delle quali governata da un High Lord.

Le corti sono divise in due gruppi, quelle stagionali e quelle legate ai momenti del giorno, e sono:

  • Spring Court
  • Summer Court
  • Autumn Court
  • Winter Court
  • Day Court
  • Dawn Court
  • Night Court

Vorrei davvero DAVVERO DAVVERO DAVVERO dirvi molto di più riguardo ad esse ma, dato che si scoprono man mano, non vorrei spoilerare nessuno quindi vi dirò le poche cose di cui posso parlare senza rovinarvi la lettura.

Prima di tutto il potere degli High Lord è legato alla corte e parte del loro dovere è quello di usare la propria magia, sia direttamente che tramite rituali, per mantenere vivo il loro territorio.

Le corti stagionali rimangono “cristallizzate” nella loro stagione (quindi, per fare una esempio, alla Spring Court sarà sempre primavera) mentre le altre tre seguono il normale ciclo delle stagioni.

La prima corte che vedremo attraverso gli occhi di Feyre, la protagonista, è la Spring Court di cui vi lascio un piccolo assaggio.. (Tranquilli, la citazione viene dal quinto capitolo quindi non vi sto spoilerando nulla!).

“The estate sprawled across a rolling green land. I’d never seen anything like it; even our former manor couldn’t compare. It was veiled in roses and ivy, with patios and balconies and staircases sprouting from its alabaster sides. The grounds were encased by woods, but stretched so far that I could barely see the distant line of the forest. So much color, so much sunlight and movement and texture … I could hardly drink it in fast enough. To paint it would be useless, would never do it justice.”

Ma questo è solo un assaggio delle tante meraviglie di Prythian!

Vorrei davvero parlarvi di una corte in particolare ma spoilererei davvero troppo quindi non posso dirvi nulla di più-

Se volete saperne di più..

e604b526b865400c4ab12a062b723875

La mia tappa finisce qui ma vi consiglio nuovamente di andare a leggere anche le tappe negli altri blog partecipanti all’iniziativa perché, ve lo assicuro, i post sono meravigliosi!

Annunci

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Lady C. ha detto:

    Lo “vedo” spesso su Instagram! E mi incuriosisce… Non c’è bisogno che mi lanci in faccia tomi per farmelo leggere, eh… AHAHAH
    Si sa se qualche casa editrice italiana abbia messo gli occhi addosso a questa serie? Speriamo, dai!

    Liked by 1 persona

    1. Non so cosa arriverei a fare pur di far leggere a tutti questa serie 😂😂😂
      Purtroppo per ora non è in programma nessuna traduzione italiana, hanno più volte scritto alla Mondadori Chrysalide per convincerli ma già stanno facendo fatica a tradurre l’altra serie di questa scrittrice “Throne of Glass” quindi se e quando finiranno con questa cominceranno a pensare se tradurre o meno Acotar 😩
      Purtroppo per ora l’unica soluzione è leggerla in inglese

      Liked by 1 persona

  2. elladilibrielibrai ha detto:

    Questo libro mi incuriosisce molto =), voglio leggerlo e scoprire cosa si nasconde dietro queste corte XD, l’ unica alternativa è leggerlo in inglese, sperando di riuscirci >.<

    Mi piace

  3. Sara Fabian ha detto:

    Uno di quei libri che voglio assolutamente leggere! Una bellissima tappa, mi hai messo ancora più curiosità di prima.

    Mi piace

  4. Clarissa ha detto:

    Non ho un buonissimo rapporto con la Maas, ma ho questo libro da un po’ e sono curiosa di sapere perché venga osannato da praticamente chiunque!

    Mi piace

  5. Antonella Beozzo ha detto:

    Non è il genere di libro che leggo, ma comunque bella tappa! =)

    Mi piace

  6. Leryn ha detto:

    Ciao! E’ una vita che voglio leggere questo libro *_*
    Spero che prima o poi lo pubblichino in Italia,altrimenti lo prenderò in lingua. Ne ho sentito parlare benissimo.
    Grazie per averlo scelto per l’approfondimento, non mi ero ancora soffermata sulle ambientazioni.
    Ci sono piccoli gioielli nel mondo anglosassone e americano per noi lettori!
    Un salutone e alla prossima
    Leryn

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...