Recensione: Grisha Trilogy di Leigh Bardugo


shadow-and-bone_hi-res-677x1024

Surrounded by enemies, the once-great nation of Ravka has been torn in two by the Shadow Fold, a swath of near impenetrable darkness crawling with monsters who feast on human flesh. Now its fate may rest on the shoulders of one lonely refugee.

Alina Starkov has never been good at anything. But when her regiment is attacked on the Fold and her best friend is brutally injured, Alina reveals a dormant power that saves his life—a power that could be the key to setting her war-ravaged country free. Wrenched from everything she knows, Alina is whisked away to the royal court to be trained as a member of the Grisha, the magical elite led by the mysterious Darkling.

Yet nothing in this lavish world is what it seems. With darkness looming and an entire kingdom depending on her untamed power, Alina will have to confront the secrets of the Grisha . . . and the secrets of her heart.

Piccolo avviso: questo libro è stato tradotto in italiano con il titolo “Tenebre e Ghiaccio” tenebre-e-ghiaccio-bardugo-piemme-280x415ma successivamente la Piemme ha deciso di non tradurre gli altri quindi se volete iniziare
la serie e non avete problemi con l’inglese (il livello è medio-alto) vi consiglio di iniziare direttamente con i libri in lingua!

Anche perché le copertine sono decisamente più belle!

Ma tornando al libro..

La protagonista di questa storia è Alina, una ragazza cresciuta in un orfanotrofio insieme al suo migliore amico (e ragazzo di cui è segretamente innamorata) Mal con cui si è arruolata nel reggimento dove lei lavora come cartografa e il cui scopo è riuscire a fermare l’avanzata del Fold e delle creature che vivono all’interno di esso.

Quando Mal verrà attaccato da una di queste creature Alina scoprirà di avere un potere che fino ad allora era rimasto sepolto dentro di lei e verrà “costretta” ad unirsi ai Grisha, un gruppo di maghi dal “The Darkling” che praticano la “Little Science” e il cui scopo è far scomparire il Fold.

Ammetto che quando ho iniziato questa serie l’obbiettivo era finirla in fretta per poter iniziare “Six of Crows” ma sono rimasta letteralmente folgorata dalla bellezza di questo libro, della storia, i personaggi e l’ambientazione.

Alina, la protagonista, è estremamente insicura, ha veramente pochissima fiducia in sé stessa e si scopre che, pur di mantenere i suoi legami affettivi, può arrivare addirittura a fare violenza a sé stessa, annullando una parte di sé pur di non separarsi dall’unica persona che le ha mostrato interesse per i primi anni della sua vita.

Poi c’è Mal..

Ahah, lo uccido nel sonno.

raw-6

Mal è un personaggio che non mi è mai piaciuto, di fronte a mille altri personaggi scritti bene ed interessanti lui è sempre stato.. Meh.

È noioso, sempliciotto, a tratti piuttosto maschilista,..

tumblr_mh9tb8SbRS1rcny7ko1_500

E poi c’è lui: THE DARKLING.

Lui che è entrato nel libro e ha illuminato (ahah, brutta battuta) tutta la lettura con la sua oscurità!

tumblr_m1p8iuqcsk1qevrlbo1_500

Lui che mi ha subito fatta cadere in una book-crush da cui non mi sono ancora ripresa e se leggerete quel libro capirete anche voi!

The Darkling è uno dei cattivi più affascinanti che ho trovato ed è un personaggio a dir poco scritto bene che ti affascina fin dalla sua primissima apparizione!

Ogni personaggio, per quanto secondario, ha la sua storia, il suo carattere e tutto è curato fin nel più piccolo dettaglio.

Guardate la mappa:

ShadowandBoneMapbig._V143826474_

Quanto bella è?!

L’universo Grisha presenta nomi e tratti che ricordano la Russia Zarista e, per quanto ogni tanto confondi un po’ le cose, l’ho trovato davvero particolare e unico nel suo genere.

Il mio voto per per questo libro è stato di 5 pan di stelle!

N.B. NON ANDATE AVANTI SE NON AVETE LETTO IL PRIMO LIBRO.

Siege_and_stormDarkness never dies.

Hunted across the True Sea, haunted by the lives she took on the Fold, Alina must try to make a life with Mal in an unfamiliar land. She finds starting new is not easy while keeping her identity as the Sun Summoner a secret. She can’t outrun her past or her destiny for long.

The Darkling has emerged from the Shadow Fold with a terrifying new power and a dangerous plan that will test the very boundaries of the natural world. With the help of a notorious privateer, Alina returns to the country she abandoned, determined to fight the forces gathering against Ravka. But as her power grows, Alina slips deeper into the Darkling’s game of forbidden magic, and farther away from Mal. Somehow, she will have to choose between her country, her power, and the love she always thought would guide her–or risk losing everything to the oncoming storm.

Pima di passare alla vera recensione, ovvero quella dell’ultimo libro, vi dico due parole anche su Siege and Storm.

Questo libro ha portato un ulteriore miglioramento a questa serie che è sempre più interessante, epica e..  È inutile far finta di nulla: più the Darkling diventa cattivo più è affascinante e, con l’arrivo di Sturmhund Mal sta precipitando sempre di più nell’abisso dei personaggi noiosi e inutili! Sul serio, preferirei vederla con the Apparat piuttosto che con Mal!

tumblr_m8ze5wbgi31rpoldbo8_500

L’unico motivo per cui Alina gli è così affezionata è perché hanno condiviso l’infanzia ma questo non è sufficiente per cementare una relazione!

Oltre a questo, poi, Mal è un personaggio così banale!

Tolto Mal ho amato anche questo libro (forse più del precedente), vediamo posti diversi, conosciamo personaggi diversi e questa storia assume sfumature sempre più interessanti.

Ho amato come evolve il personaggio di Alina, come prende sempre più coscienza di se, della sua forza e di ciò che può davvero fare!

Ovviamente non ho potuto che dargli 5 stelle su goodreads e 5 pan di stelle qui sul blog!

N.B. NON ANDATE AVANTI SE NON AVETE LETTO IL 2 LIBRO!

ruin-and-rising315The capital has fallen.

The Darkling rules Ravka from his shadow throne.

Now the nation’s fate rests with a broken Sun Summoner, a disgraced tracker, and the shattered remnants of a once-great magical army.

Deep in an ancient network of tunnels and caverns, a weakened Alina must submit to the dubious protection of the Apparat and the zealots who worship her as a Saint. Yet her plans lie elsewhere, with the hunt for the elusive firebird and the hope that an outlaw prince still survives.

Alina will have to forge new alliances and put aside old rivalries as she and Mal race to find the last of Morozova’s amplifiers. But as she begins to unravel the Darkling’s secrets, she reveals a past that will forever alter her understanding of the bond they share and the power she wields. The firebird is the one thing that stands between Ravka and destruction—and claiming it could cost Alina the very future she’s fighting for.

Cosa posso dirvi di questo libro?!

Il terzo libro mi è piaciuto moltissimo, sarebbe stato un grande finale per una serie fantastica se non fosse stato per gli ultimi 2 capitoli che, tuttora, proprio non riesco ad accettare perché oltre che avermi fatto versare tutte le mie lacrime proprio non sono riuscita ad accettarli!

Non saprei cosa altro dirvi senza spoilerare ma sappiate che il mio voto è di 4 pan di stelle..

Ora, se avete letto Ruin and Rising e volete sapere perché il finale non mi è piaciuto continuate a leggere altrimenti la recensione finisce qui!

SPOILER ALERT!!!

Io dopo la fine di Ruin and Rising:

131535778543055

Io n0n ho parole. Davvero.

Ho aspettato diversi mesi per scrivere questa recensione anche per darmi il tempo di sbollire, perché se l’avessi scritta il giorno dopo probabilmente non sarei stata in grado di articolare frasi di senso compiuto.

Ho letto il capitolo 17 e i successivi in un unico fiume di lacrime, alternato da attacchi di rabbia in cui avrei volentieri lanciato il libro contro la parete.

(Cosa che ovviamente non ho fatto perché i libri sono sacri.)

Un rapido riassunto del capitolo 17???

Siamo alla battaglia finale; i piani di Alina per sconfiggere the Darkling vanno in fumo così Mal, che nel frattempo si è rivelato essere l’ultimo amplificatore, per la prima volta in 3 libri fa’ una cosa sensata e si uccide (qui potrei aver urlato di gioia ma tranquilli, è durata poco) perché in quel momento Alina pugnala the Darkling e la scena della sua morte è dolcissima e straziante tant’è che mi sono ritrovata incapace di mantenere un certo contegno nel singhiozzare disperata sul mio letto.

“Alina,” the Darkling repeated, his fingers seeking mine. I was surprised to find fresh tears filling my eyes.
He reached up and brushed his knuckles over the wetness on my cheek. The smallest smile touched his bloodstained lips. “Someone to mourn me.” He dropped his hand, as if the weight were too much. “No grave,” he gasped, his hand tightening on mine, “for them to desecrate.”

Alina, poi, a causa dell’ultimo amplificatore perde i suoi poteri a favore di una distribuzione “democratica” delle capacità da Summoner.

Che altro potrebbe succedere di peggio???

Mal apre gli occhi.

Resuscita.

E il libro finisce esattamente come era iniziato “Shadow and Bone”: Alina e Mal all’orfanotrofio. Insieme. Vivranno quindi per sempre “felici e contenti” mentre la gente del villaggio (non conoscendo la vera identità di Alina) vedendoli si chiederà cosa ci faccia un ragazzo così bello con una così insignificante.

L’unica gioia è che almeno Nikolai è sopravvissuto!

Qualcuno ha capito perché ha scelto di fare finire Alina con Mal?

Sia chiaro, io ho sempre voluto che il libro finisse con Alina e the Darkling insieme ma, visto la piega degli eventi, sapevo già che sarebbe stato molto difficile, per non dire impossibile..

Non sono rimasta sconvolta dalla morte del Darkling perché sapevo fin dal primo libro che sarebbe finita così per quanto non sia riuscita a smettere di sperare fino alla fine.

“Why waste my anger on you when the fault is mine? I should have anticipated another betrayal from you, one more mad grasp at some kind of childish ideal. But I seem to be a victim of my own wishes where you are concerned.” His expression hardened. “What have you come here for, Alina?”

I answered him honestly. “I wanted to see you.”

I caught the briefest glimpse of surprise before his face shuttered again. “There are two thrones on that dais. You could see me any time you liked.”

Certo, avrei preferito che non avesse fatto resuscitare Mal poche righe dopo!

Aleksander (e qui ho pianto tutte le mie lacrime) aveva fatto troppo, detto troppo, per poter sopravvivere e per far ottenere un lieto fine alla mia ship però c’era sempre Nikolai!

Perché Alina non ha sposato Nikolai?! PERCHÉ?!

LUI. ERA. PERFETTO.

Non ho mai capito se è stata una scelta consapevole da parte di Leigh Bardugo di creare due personaggi maschili come the Darkling e Nikolai, entrambi interessanti, affascinanti, con una back story avvincente per lasciare totalmente da parte Mal le cui azioni sono state inutili, maschiliste e piene di cliché fin dalle primissime pagine!

Il finale è stato così scontato e prevedibile che in un paio di capitoli è riuscita a rovinare una trilogia che avrebbe meritato di meglio!

Alina stessa era sulla strada per diventare un grande personaggio, aveva fatto moltissimi progressi, era cresciuta moltissimo, aveva acquisito fiducia in se stessa,.. E in un paio di capitoli tutto questo viene annullato e tutto per permetterle di vivere una vita noiosa e monotona con Mal!

Ha sposato colui che non le è rimasto a fianco nel momento più difficile, che le ha voltato le spalle solo perché ha scoperto che lei aveva più potere e influenza di lui, ma vi rendete conto?!

Mal non ha mai amato Alina per quello che era ma per la versione mediocre e  debole di lei, ovvero come si era ridotta per non separarsi da lui!

Solo io non la trovo una relazione sana?!

Forse sto esagerando ma proprio non riesco ad accettare la mediocrità, la tristezza e il (non troppo) velato maschilismo di questo finale!

635915418658986821-1394650964_200

AVETE GIÀ LETTO LA TRILOGIA “GRISHA”? VORRESTE LEGGERE QUALCOSA DI SIMILE?

Allora vi consiglio la duologia “Six of Crows” ambientata sempre nel Grishaverse ma con nuovi personaggi!

23437156

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sara Fabian ha detto:

    Sono curiosa di leggerlo ed è parecchio che ce l’ho in mente. La cosa che non capisco é perché lasciano le cose in sospeso 😭😫

    Liked by 1 persona

    1. Non lo capisco nemmeno io 😩 anche perché è una serie davvero splendida e l’avrebbero amata in molti 😔 ormai l’unica certezza è leggere in inglese

      Liked by 1 persona

      1. Sara Fabian ha detto:

        Ah vero 😅😍

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...