Recensione: la corona di mezzanotte di Sarah J. Maas

Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle tremende miniere di Endovier e ha vinto la gara all’ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto del sovrano, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Nessuno conosce il suo segreto, né il valoroso Chaol, l’amico e confidente di sempre, né il principe Dorian, ancora innamorato di lei. Ma quando una notte, in un corridoio buio, Celaena scorge una figura avvolta in un mantello nero, un altro segreto irrompe nella sua vita: nei sotterranei della fortezza cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno… È il momento delle scelte: contrastare questa magia ancestrale o andarsene? Abbandonarsi a un nuovo amore o rinunciare?

 meeeeeeeeeeeeeeeee

Quando ho letto “Corona di Mezzanotte” (CoM)(questo settembre, si sembra..) sono rimasta estremamente colpita dal fatto che mi era piaciuto molto di più di “trono di ghiaccio” (comunque meraviglioso) quando molto spesso gli scrittori scrivono secondi libri non all’altezza dei primi.

Lo stesso mi era successo leggendo ACOMAF (!!!!!) e, ora che ho letto tutti i libri finora pubblicati di Sarah (anche quelli inediti in Italia perché proprio non riuscivo ad aspettare la traduzione) mi sono resa conto che ogni singolo libro è migliore del precedente.

SEMPRE.

large-2

“Corona di mezzanotte” è la calma prima della tempesta.

Caelena è diventata paladina del re, un modo molto carino per dire che è il suo killer.

Ma quello che il re non sa è che Caelena inscena la morte delle vittime prima di farle scappare come sua personale forma di ribellione contro il colpevole della morte dei suoi genitori di cui ancora si sa poco o niente (in realtà io so tutto! Muahahahahah!!!!).

In tutto questo deve conciliare la sua vita da assassina con il suo rapporto con Chaol, il capo delle guardie, Dorian, il figlio del re ed erede al trono, e con Nehemia, la sua amica, che vorrebbe che si schierasse di più contro la folle politica del re.

Caelena è combattuta tra la sua sete di vendetta e la voglia di essere finalmente libera di avere quella vita che credeva di aver ottenuto ne “l’assassina e l’Impero”.

Anche Chaol sarà costretto a prendere decisioni difficili e Dorian scoprirà moltissime cose riguardo se stesso.

E posso assicurarvi che, come in ogni libro di Sarah accadrà qualcosa fino all’ultimissima riga e vi giuro che la rivelazione finale vi farà saltare sulla sedia/letto/divano (insomma.. dovunque stiate leggendo..).

Lo stile di scrittura come al solito è impeccabile, i colpi di scena non mancano,..

Insomma, il solito! Da Sarah j Maas non posso che aspettarmi il meglio!

http---mashable.com-wp-content-gallery-the-degrees-of-fangirling-supernatural-awesome

Dopo “Trono di Ghiaccio” eravamo tutti divisi tra due ship Caelena/Dorian e Caelena/Chaol e gran parte di questo libro riguarda appunto questo.

Non vi dirò chi scippo ora perché vi farei spoiler ma quando ho letto CoM ero davvero indecisa tra Chaol e Dorian perché sono entrambi due personaggi meravigliosi e mi ero ritrovata nello stessa situazione di Infernal Devices (e sono ancora indecisa se shippare Jessa o Wessa!)..

Tutto questo per dirvi che se cercate ship questo libro vi accontenterà!

tumblr_mdjrtz1wnt1r6a7ny

Il mio voto è di 5 pan di stelle, ovviamente!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...