My BAA list: Books about Archaeology #2

picgifs-indiana-jones-1697348

Rieccomi per la seconda parte della mia BAA list!

anigif_enhanced-buzz-15638-1405718916-22

Come nella prima parte vi consiglierò altri 5 libri (per lo più romanzi) che parlano di archeologia!

6- “La mappa del destino” di Glenn Cooper

Per settecento anni è rimasto nascosto in un muro dell’abbazia. Poi una scintilla hascatenato un incendio e il muro è crollato. Stupito, l’abate Menaud sfoglia quel volume impreziosito da disegni di animali e di piante. È scritto in codice, ma le prime parole mappadeldestinosono in latino: “Io, Barthomieu, monaco dell’abbazia di Ruac, ho duecentoventi anni. E questa è la mia storia.” Per migliaia di anni è rimasto immerso nell’oscurità. Poi un’intuizione ha squarciato le tenebre. Incredulo, l’archeologo Lue Simard cammina in quel grandioso complesso di caverne, interamente decorate con splendidi dipinti rupestri. E arriva all’ultima grotta, la più sorprendente, dove sono raffigurate alcune piante: le stesse riprodotte nell’enigmatico manoscritto medievale… Per un tempo indefinibile è rimasto avvolto nel mistero. È stato custodito da santi e da assassini, è stato una fonte di vita e una ragione di morte. Poi un imprevisto ha rischiato di svelarlo agli occhi del mondo. Spietati, gli abitanti di Ruac non hanno dubbi: i forestieri devono essere fermati. Perché la cosa più importante è difendere il loro segreto. A ogni costo.

7- “In cerca di Atlantide” di Andy McDermott

Un’isola situata oltre le colonne d’Ercole, sommersa da un tremendo cataclisma. Una civiltà florida e potente, devota al culto del dio Poseidone, scomparsa con tutti i suoi tesori più di undicimila anni fa. È il mito di Atlantide… Ma si tratta davvero di una semplice leggenda? Non la pensa così una giovane e brillante archeologa di New York, In-cerca-di-AtlantideNina Wilde, i cui genitori hanno pagato con la vita l’ossessione per quel mito, quando erano a un passo dalla sensazionale scoperta. Dopo dieci anni di tenaci e disperate ricerche, Nina è convinta di aver individuato la posizione della città perduta, e quando Kristian Frost, miliardario norvegese proprietario di avanzatissimi laboratori di ricerca genetica, si offre di finanziare la spedizione, sembra che nulla la possa più fermare. Con l’aiuto della figlia del suo mecenate, la bellissima Kari Frost, e di Eddie Chase, ex SAS inglese, la missione ha inizio. Ma c’è qualcuno che è pronto a tutto pur di fermarli. La spedizione di ricerca diventa così una rocambolesca corsa contro il tempo dalla giungla amazzonica alle montagne del Tibet, dalle strade di Manhattan alle profondità dell’oceano. Una sfida epocale in cui il Bene dovrà assumere i tratti del Male per salvare le sorti dell’umanità. Perché con Atlantide è rimasto sepolto un segreto letale, un segreto che non deve finire nelle mani sbagliate…

8 – “Il tesoro di Ercole” di Andy McDermott

Per la giovane archeologa Nina Wilde è l’occasione di una vita. Dai suoi studi su antichi testi ha tratto la convinzione che esista una tomba in cui sono sepolti i resti del leggendario semidio Èrcole. Se riuscisse a localizzarla, si tratterebbe del ritrovamento Tesoro_di_ercole2623_imgarcheologico più importante di tutti i tempi. Insieme a Eddie Chase – ex SAS ed ex guardia del corpo, ora suo compagno di avventure e di vita – Nina parte alla ricerca della tomba. Ma è subito chiaro che non è l’unica sulle tracce dei resti di Ercole e delle favolose ricchezze che la tomba potrebbe contenere. E come se non bastasse, Chase deve fare i conti con una figura del suo passato, che rischia di mettere in pericolo non solo la relazione con Nina, ma anche la sua stessa vita… Nina e Chase si trovano ben presto a1 centro di un’oscura cospirazione, che ha seminato tracce di violenza e corruzione in tutto il mondo: dalla Svizzera a Shanghai, dal Botswana a Londra… Inizia per loro una drammatica fuga che è anche una frenetica ricerca per individuare la tomba di Ercole prima che i suoi segreti cadano nelle mani sbagliate.

9- “Tesoro” di Clive Cussler

cop.aspx
Dopo 1600 anni dal rogo che distrusse nel 391 d.C. la grande biblioteca di Alessandria, Dirk Pitt scopre non solo che gran parte della biblioteca si è salvata e che la chiave per ritrovarla giace, sepolta dai ghiacci, in Groenlandia, ma che un’organizzazione internazionale trama per impadronirsene al fine di sconvolgere gli equilibri mondiali, provocare il crollo economico degli Stati Uniti, annientare Israele e ricattare il mondo intero. Un solo uomo è in grado di fermare quella folle impresa, Dirk Pitt.

10- “L’origine perduta” di Matilde Assensi

Un thriller in cui genetica, matematica e teorie linguistiche si sposano a una suspense lorigine-perdutadi altissimo livello. Una misteriosa malattia contro cui la medicina non può nulla, una maledizione antica, codici criptati e lingue perdute. Arnau, spregiudicato imprenditore informatico e geniale hacker, viene avvisato che suo fratello Daniel, etnologo, è stato colpito da una rara sindrome contro cui i medici si dichiarano impotenti. Dopo aver esaminato l’antico testo inca su cui Daniel stava lavorando, Arnau si convince che la sindrome è in realtà una specie di maledizione dal meccanismo simile a un
virus informatico. Una maledizione che risale a un lontano passato. La chiave è nel potere delle parole.

 

Quindi si conclude anche la seconda parte della mia BAA list..

Come vi avevo promesso ecco altri 5 romanzi che parlano di archeologia!

Però avrei un ultimo suggerimento..

Se volete leggere di VERA archeologia vi consiglio “Civiltà Sepolte – il romanzo dell’archeologia” di C.W. Ceram.

9788806185435C. W. Ceram si è proposto, in questo libro ormai divenuto un classico, “di mettere in luce il carattere appassionante, drammatico, profondamente umano” delle ricerche archeologiche. In sua compagnia assistiamo ai favolosi trionfi registrati nelle scoperte di civiltà scomparse, al seguito di archeologi, scavatori, ostinati studiosi come Schliemann o Thompson, di quanti hanno rivelato civiltà dimenticate di cinquemila anni or sono. Partendo dal primo teorico della nuova scienza, Winckelmann, e giungendo alle moderne esplorazioni americane nei territori dei Maya e degli Aztechi, Ceram traccia un’avventurosa storia dell’archeologia nei suoi principali teatri: il Mediterraneo, l’Egitto, la Mesopotamia, l’America.

 

e604b526b865400c4ab12a062b723875

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...