Hyperversum Next di Cecilia Randall

81LOjLgLGPL

Era un tomo massiccio,

la riproduzione moderna di un codice medievale miniato,

ricreato così bene da sembrare vecchio di secoli.

Alex lo sfogliò e ne ammirò le miniature

vivide e decorate in oro.

Per un attimo la rabbia lasciò il posto allo stupore.

Phoenix, Arizona, futuro prossimo. Alexandra, furiosa perché l’ennesimo brutto voto in fisica la costringe sui libri, rinunciando al primo agognato appuntamento con Brad, si aggira come un animale in gabbia nella biblioteca del padre Daniel, fino a che un antico volume miniato non attrae la sua attenzione. Non l’ha mai visto, come fosse un segreto attentamente custodito. All’interno, un enigmatico biglietto e una password. Alex accende il computer del padre e scopre un’antiquata versione di un videogioco di culto: Hyperversum, celebre per la veridicità con cui sa ricreare l’ambientazione medievale. La tentazione è forte. Alex avvia il gioco e si crea un avatar.
Clois, Francia nord-occidentale, XIII secolo: Alex si aggira nel cuore di un animato villaggio, ammirando stupita la ricostruzione in dettaglio di botteghe, vicoli e personaggi, ma presto il gioco si trasforma in un incubo. Il medioevo 3D ricreato da Hyperversum si fa vero e tangibile e Alex non sa come tornare nel proprio tempo.
Presto scoprirà di essere in pericolo di vita, giovane donna che deve imparare a muoversi in mezzo a intrighi e scontri all’arma bianca, ma anche a gestire il proprio rapporto con Marc, figlio inquieto e affascinante del Falco del Re.

Ho appena aperto questo blog ma non mi è stato difficile scegliere questo libro come il primo da recensire. Perché?

Perché oltre ad essere uscito da pochissimo (il 13 gennaio) è anche uno dei libri più belli che ho letto nell’ultimo periodo e sicuramente è quello che mi è piaciuto di più tra i libri letti da inizio anno.

Hyperversum Next è ambientato vent’anni dopo gli avvenimenti della trilogia originale “Hyperversum” e ha come protagonisti i figli di Ian e Daniel, per chi non lo sapesse protagonisti della trilogia originale.

Con Hypervesum è stato amore a prima vista e sicuramente posso dire lo stesso per Hyperversum Next che ho divorato in meno di ventiquattr’ore dopo una corsa folle per tutte le librerie del centro di Padova la mattina del 13 gennaio tra una lezione e l’altra (rischiando seriamente di arrivare in ritardo!) alla ricerca di un libro che probabilmente era ancora negli scatoloni.. Ma se c’era scritto il 13 gennaio in libreria dovevo averlo il 13 gennaio!

4 buoni motivi per leggerlo ?

1- è ambientato nel Medioevo;

2- Cecilia Randall è la prova che esistono bravissimi scrittori fantasy anche in Italia;

3- Perché parla della figlia di Daniel che incontra il figlio di Ian! LA FIGLIA DI DANIEL CON IL FIGLIO DI IAN!!;

4- Perché se avete amato Hyperversum amerete anche il suo “vent’anni dopo”;

Il mio voto quindi non può che essere (in una scala da uno a 5 pan di stelle)… 5!!

raw

 

 

 

 

 

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...